Perché Lo Monaco non è stato deferito?

Lo leggo sul corriere dello sport di mercoledì scorso, l’Ad del Catania Pietro Lo Monaco: «Mourinho a Catania sarà accolto male. È un personaggio che per i suoi atteggiamenti, più o meno calcolati, non si attira simpatie».
Un commento condiviso nel nostro forum, un commento udito nei tanti “bar” improvvisati del calcio, ma detto da un dirigente di una squadra ospitante, dopo quanto successo l’anno precedente, considerando che l’allenatore dell’Inter era squalificato e doveva andare in tribuna tra i tifosi del Catania, non può certo passare inosservato. Abbiamo attaccato, lo ha fatto all’unanimità la nostra redazione, il tecnico dell’Inter per quel gesto delle manette, istigazione alla violenza che merita tre giornate di squalifica, al di là di quanto preveda il regolamento.
Ma perché per Lo Monaco e per il Catania (in questi casi si prevede la responsabilità diretta – non oggettiva – della società) non è arrivato il tanto atteso deferimento alla procura federale?
Me lo domando perché a Catania, lo scorso venerdì, Mourinho è stato trattenuto nel box della polizia allo stadio “Massimino”, questo perché il Questore e il Prefetto etnei hanno giudicato a rischio la sua presenza tra i supporter rossoazzurri alla luce della dichiarazioni di Lo Monaco.
Cioè, se Mourinho protesta con l’arbitro invocandone l’arresto è un istigatore pericoloso, mentre se Lo Monaco gli scatena contro una città passa per una cosa normale, senza risalto sui giornali e senza alcuna decisione ufficiale.
A me sembra ipocrita l’accanimento con il non italiano, e pericoloso il silenzio sul siciliano.
Rifletto…..

10
Comments
  1. Fantandrea ha detto:

    Credo che confrontare le due cose sia ridicolo.
    In fondo Lo Monaco non ha detto niente di nuovo o di così scandaloso.

  2. Dom Conky ha detto:

    Ridicolo è ignorare il CGS che all’Art. 5 dice: “ai soggetti dell’ordinamento federale è fatto divieto di esprimere pubblicamente giudizi o rilievi lesivi della reputazione di persone, di società o di organismi operanti nell’ambito del CONI, della FIGC, dell’UEFA o della FIFA. Le società sono responsabili, ai sensi dell’art. 4, delle dichiarazioni rese dai propri dirigenti e tesserati. La dichiarazione è considerata pubblica quando è resa in pubblico ovvero quando per i destinatari, il mezzo o le modalità della comunicazione è destinata ad essere conosciuta o può essere conosciuta da più persone.”

    La mia domanda è semplicissima: perché non è stato deferito???

  3. Fantandrea ha detto:

    Perché non ha fatto nulla contro quanto pervisto dal CGS evidentemente.
    Ma magari ci sarà tempo per deferirlo in futuro.

  4. Dom Conky ha detto:

    Conservo queste tu considerazioni per il prossimo accanimento mediatico verso Mourinho!

  5. Giupe Commenda ha detto:

    Ma cosa avrebbe detto Lo Monaco di così grave? Non ha detto nulla, non ha detto alla città “accoglietelo male” attacando volantini in giro per Catania
    Lo ha detto perchè sapeva che sarebbe successo ma non mi sembra abbia istigato qualcuno alla violenza.
    Perdonami Conky però non vedo proprio dove stia il problema e il perchè Lo Monaco dovrebbe esser deferito

    1. Dom Conky ha detto:

      mi pare di aver risposto abbondantemente, regolamento alla mano. “divieto di esprimere pubblicamente giudizi lesivi della reputazione di persone”… 

      Altrimenti spiegami perché Mourinho è stato squalificato per le manette.
      Voglio solo la spiegazione tecnica, senza giudizi personali.

  6. Ros Alfimperg ha detto:

    Gli hanno portato pure la “Guantiera di Cannoli”!!!!!altro che cattiva accoglienza 

  7. Fantandrea ha detto:

    Allora lo dovevano deferire davvero… ha dichiarato il falso! lol

  8. Dom Conky ha detto:

    vi ricordo che per il deferimento basta l’apologia sottesa. Come per le manette di Mourinho!

  9. Fantandrea ha detto:

    Il gesto di Mourinho forse voleva significare: “Mettetemi le manette che così sto buono per un po’ di tempo…”
    Ingiusta la squalifica… lol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *