Voti fantacalcio+ 5a giornata: Anticipi e Posticipo

Di settimana in settimana sul forum analizziamo quelle che sono le valutazioni delle principali testate nazionali per riflettere sul metro di giudizio utilizzato dalle varie redazioni per permetterci di totalizzare i finali delle nostre fantapartite.

Spesso e volentieri qualcosa non torna, hai fatto caso?

Qualche esempio sugli anticipi:

Milan-Cesena

Per il Milan voti pressoché identici da Milano, Roma e Torino eccetto Emanuelson (G:6; C:5; T:6.5): inappropriato il 5 ad Urby del Corriere, giusto il quasi 6 complessivo.

Lato Cesena, sul portiere Ravaglia c’è completa indecisione (G:6, C:5.5, T:5). Nessun errore clamoroso da meritare un 5, considerando anche le sue parate, certo il gol beffardo subito da Seedorf non prevede la sufficienza, giusto il 5,5 di media.

A parte questi due casi la partita sembra essere stata giudicata con lo stesso metro di giudizio dai 3 principali quotidiani sportivi nazionali. Noi, media dei tre alla mano, siamo d’accordo.

Parma-Roma

Per il Parma si comincia già con Mirante (G:4.5, C:5, T:5.5): un errore in uscita per lui e uno sul tiro di Totti ma nessuna colpa sul gol subito. Da dove salta fuori il 4,5? Julio Cesar non l’avrebbe mai preso.

Dubbi sulle valutazioni di Morrone – a cui il Corriere assegna un 6 ma che, a parte qualche falletto, ha visto solo la palla girare tra i piedi dei giocatori della Roma, anche se in maniera inconcludente – e di Biabiany –  eccessivamente basso il 5 o 4.5 dato che buona parte delle azioni pericolose del Parma sono venute da destra ogni volta che puntava il fondo, saltava l’uomo e metteva un cross, nonostante il clamoroso errore sotto porta che avrebbe giustificato, al massimo, un 5.5 “punitivo”.

Lato Roma grande perplessità per il 5.5 della gazza a Jose Angel – meritava di più per impegno e corsa costante – e per il 7.5 del Corriere a Totti, più che generoso, estremamente esagerato.

Bologna-Inter

Esagerato voto 7 a Milito (oltre al rigore realizzato cos’altro?) e di manica corta il 5.5 del Corriere a Coutinho, il più pericoloso dei nerazzurri nel primo tempo, con compiti di copertura sulla zona destra generosamente svolti nonostante il ruolo di trequartista offensivo, per frenare le troppe discese di Morleo. Il giallo preso ingenuamente bastava e avanzava.

Mi sembra di notare, però, voti sempre più severi. Ormai il voto base per un giocatore sembra essere il 5.5 e non più il 6.

Hai notato?

Segui la discussione sul forum.

0
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *