Perché Si Gioca di Venerdì e Lunedì? Ecco Come Cambia la Serie A

Il sistema si era già sperimentato a partire dallo scorso febbraio, preparandosi ad una mini-rivoluzione nel campionato della massima serie italiana: un anticipo il venerdì. Ora inizieremo a goderci anche un posticipo il lunedì.

Prologo

Lo scenario sembra essere accattivante, si parla da un po’ della Lega Calcio come fosse un cantiere aperto: tanti i lavori in corso…

  1. Calcio più “attuale” ovvero adeguato al nostro tempo;
  2. Adattamento ai moderni sistemi europei;
  3. Valorizzazione del calcio italiano all’estero (gli altri ci hanno superato già da tempo in diversi campi, in particolar modo in quello dell’innovazione);
  4. Esigenza di un prodotto di alta qualità e confortevole fruizione;
  5. Adattamento a spettatori, televisioni, sponsor (chi garantisce il fatturato praticamente);
  6. Maggiore esposizione mediatica per tutti i club.

Ecco, così, come si è studiato un nuovo palinsesto del campionato tale da spalmarlo sempre più in giornate e orari diversi.

Sui motivi siamo sempre lì:

  1. favorire gli spettatori degli stadi e delle tv;
  2. dare a tutti i club (o quasi) una finestra in diretta e in esclusiva, evitando contemporaneità che costringe a scegliere e quindi ad escludere;
  3. agevolare il cammino delle italiane impegnate in competizioni europee (Champions in primis) e permettere loro di preparare al meglio tutte le partite stagionali, anche per cercare di conservare i quattro posti che, per ora, ci spettano nella competizione continentale e che potremmo presto perdere a favore della Germania.

Novità e possibilità

Come cambia dunque la nostra massima serie?

Ovviamente la prima novità è quella dell’anticipo del venerdì che vedrà coinvolte le squadre che giocheranno il martedì successivo in Champions League: avere un giorno in più di riposo in vista dell’impegno europeo non può che esser utile.

Nel caso in cui sarebbero due le italiane a giocare di martedì in Europa, ci sarebbero differenti possibilità:

  1. farle giocare entrambe alle 20:45
  2. programmare una partita alle 19 e l’altra alle 21 (il pubblico potrebbe così seguirle allo stadio o in tv, il tutto a favore delle diverse esigenze televisive).

Tuttavia si potrebbe arrivare, in futuro, ad un calendario pre-stabilito con la programmazione a prescindere di una gara il venerdì sera, lasciando inalterati gli anticipi del sabato alle 18:00 e alle 20:45, destinati di diritto alle squadre impegnate il mercoledì della settimana successiva sempre in Champions League.

Altra novità sarà la gara alle 12:30 di domenica per favorire il mercato internazionale: il pubblico di altri paesi (ad esempio dell’estremo oriente)potrà usufruire dei diritti di visione ad ora di cena considerando il fuso orario. Rimarranno invariate le gare delle 15:00 (che diminuiranno quindi a 6/7) e il posticipo della domenica sera.

Ultima novità, già prospettata nel bando per i diritti tv, è la gara il lunedì sera.

Nell’arco del campionato 2010/2011 è prevista per circa 7 gare con inizio alle ore 20.45; in tal caso il posticipo della Serie B verrà anticipato al sabato alle ore 18.00 poiché non si giocherebbe, a quel punto, l’anticipo di serie A previsto per il sabato alle 18.00.

Turno infrasettimanale

Previste anche variazioni per i turni infrasettimanali: quando si giocherà il mercoledì alle 20:45, infatti, sarà previsto sempre un posticipo il giovedì, sempre alle 20.45. In alcune occasioni casi si potrà essere fortunati e vedere addirittura un anticipo il martedì, sempre in serata, sempre alle 20.45.

________________________________________

Prossimamente Ecco il Calendario con tutti gli anticipi e i posticipi programmati per la stagione 2010/2011.

2
Comments
  1. Clap Claudiano ha detto:

    Felicessimo per le innovazioni che portera’ al calcio italiano (prime su tutte maggior importanza al nostro calcio, rendendolo accessibile anche all’estero e dare piu’ tempo alle squadre impegnate nelle coppe europee per preparare le partite continentali), ma meno felice per noi fantacalciofili: significa dare la formazione il venerdi’ pomeriggio, anche per una partita che si disputera’ tre giorni dopo.

  2. Fantandrea ha detto:

    In realtà sarà difficile avere nella stessa giornata anticipo del venerdì e posticipo del lunedì, perlomeno per ora mi pare sia previsto solo per la 15a giornata con Lazio-Inter venerdì 3 dicembre e Napoli-Palermo lunedì 6 dicembre. Normalmente, quindi, sarebbero due i giorni di scarto dalla consegna che bisognerebbe aspettare per avere delle conferme piuttosto che delle sorprese.

    Iniziamo a farci l’abitudine in ogni caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *