Uefa Country Ranking: Sorpasso tedesco, ora è tutto nelle mani dell’Inter

Lo avevamo annunciato in tempi non sospetti (leggi qui), adesso quel sorpasso è diventato realtà.
La Germania ha scavalcato l’Italia nell’Uefa Country Ranking, la classifica ufficiale che consente alle tre nazioni maggiormente prolifiche nelle competizioni Uefa di portare ben quattro squadre nella Champions League.
L’Italia è ora al quarto posto e, a partire dalla stagione 2011/2012 (quindi dalla classifica finale del prossimo campionato di Serie A), non avrà più questo vantaggio, ma porterà solo tre squadre nella massima competizione europea.

Ma non tutto è finito.

Attualmente la classifica vede i tedeschi, che hanno portato in finale di Champions il Bayern di Monaco, ma che hanno anche visto eliminata l’Amburgo nella semifinale di Europa League, a quota 64.207, mentre l’Italia è ferma a 64.052, perché l’Inter ha si passato il turno, ma è uscita sconfitta dal Camp Nou d Barcellona.
Tuttavia nella finale secca con il Bayern, prevista il 22 maggio a Madrid, i nerazzurri possono ottenere un misero ma sufficiente 0,286, ovvero i 2 punti frutto di un’eventuale vittoria sul Bayern diviso per le sette squadre italiane che hanno partecipato alle competizioni Uefa, facendo arrivare la classifica del nostro paese a 64,338 quanto basta per un nuovo decisivo sorpasso, che riporterebbe l’Italia d’avanti alle rivali di Germania.

Proprio le due finaliste sono infatti le squadre che hanno ottenuto più punti in questa stagione:
L’Inter è avanti con 32.0284
segue il Bayern con 30.6166
Al terzo posto il Barcellona con 30.5284
la seconda delle italiane è la Fiorentina al 10.mo posto con 24.0284.

8
Comments
  1. Giupe Commenda ha detto:

    Io dico una cosa. Bsogna essere coerenti. Mi spiego bene. Ho sentito dire proprio in questi ultimi giorni, da persone che hanno sempre gufato contro l’Inter, dire che ora bisogna tifare per l’Inter vista la situazione del Ranking Uefa.

    No assolutamente, non è così. Bisogna esser sinceri e reali. A me l’Inter non sta simpatica, si sa. Non tiferò mai affinchè l’Inter vinca la Champions, certo è che se la vince non è una tragedia per me. Magari sinceramente potessi scegliere, sceglierei di fargli perdere lo scudetto. Non ha senso tifare per una squadra straniera, questo si.

    E poi se l’Inter dovesse vincere la Coppa sarò il primo a dire che quest’anno l’Inter ha meritato tutto, a prescindere dagli errori arbitrali, perchè ha dimostrato di essere veramente la più forte. Complimenti a prescindere.

  2. Dom Conky ha detto:

    Concordo con il tuo discorso.
    Non è la nazionale, l’amore per la squadra di club è unico e non si estende alla nazione.
    Non sentiremo mai un tifoso interista sfottere un madrileno perché ha battuto il Barcellona, quindi non vedo perché un madrileno avrebbe dovuto tifare Barcellona.

    Se fossi laziale preferirei andare in B piuttosto che vedere vincere lo scudetto alla Roma. 

    Comunque, da interista, dovendo scegliere tra campionato, Champions e coppa Italia…. punterei alla tripletta! ^^ 

  3. Fantandrea ha detto:

    Onore a Mou per quello che ha fatto, si sta dimostrando il numero uno (anche se potrebbe risparmiarsi un po’ di fare sempre il cafone)…

    Il problema di fondo per l’Italia è sempre quello: se anche l’Inter portasse a casa la coppa, porteremmo in Champions squadre di livello per evitarci figuracce?

    1. Scube Mumm ha detto:

      Assolutamente NO! in champions se ci va bene andranno Inter, Roma e Milan. Sulla prima niente da dire, sulla squadra capitolina non ci punto: passerà i gironi ma dopo? ogni fase superata sarà un miracolo. Bhe sul Milan ( se arriva terzo) dipende l’anno prossimo se cambia allenatore e se vengono acquistati giocatori di livello e non Onyewu e Mancini. Poi per il quarto posto utile… Guardiamo in faccia la realtà se non ci arriva la Juve sarà durissima superare il preliminare: Palermo e Samp possono giocare bene in Italia ma appena superano il traforo del Monte Bianco basta il Bellinzona per essere eliminati.

      1. Clap Claudiano ha detto:

        Io non sarei così tragico! Le nostre sono ottime squadre, e il calcio italiano, che sia in crisi o in salute, senza soldi o pieno di soldi, ha fatto sempre la sua ottima figura in campo europeo. E poi non cadiamo nell’errore di pensare che tutti siano meglio di noi, perchè in questa Champions ci sono state squadre, che sarebbero state molto meglio Palermo e Samp. Noi abbiamo ottime squadre, e le altre europee, che non siano big, non è che sono squadre di fenomeni! Quindi io lotterei fino alla fine per un quarto posto in Champions, che potrebbe essere utilissimo e per non far perdere all’Italia la posizione predominante che ha sempre avuto nel calcio continentale!

      2. Fantandrea ha detto:

        Clap ma io non ho detto che non voglio le 4 squadre dall’Italia… solo per il discorso di prestigio e ‘superiorità’ ci sarebbe da volerle… ipotizzavo, però, che forse con 3 squadre prenderemmo più punti di coefficente… e che se anche dopo quest’anno confermeremo le 4 forse sarà ancora più difficile mantenerle successivamente…

  4. Dom Conky ha detto:

    Andre ho capito il tuo discorso, dividere per sei vincenti e molto meglio che dividere per sette perdenti.

    Però la champions di quest’anno ha dimostrato che basta solo un po’ di convinzione in più e le inglesi e le spagnole fanno molto meno paura. Fermo restando che sono sempre 10 spanne sopra e che una stagione storta può capitare a tutti. 

    In finale c’è quel Bayern umiliato dalla Fiorentina. Certo però, è anche lo stesso che ha fatto il miracolo all’Old Trafford.

    Dobbiamo mangiarne di pane e provola per tornare a grandi livelli, ma io preferisco sempre rimanere d’avanti e, soprattutto, perché negare a Palermo o Sampdoria questo sogno? Il calcio è bello anche per questi piccoli miracoli. Ricordi il Cluji?

    1. Fantandrea ha detto:

      Su questa lettura sono perfettamente d’accordo… anche perché se devo guardare alla sola finale di Champions, a meritarla è l’Inter e l’Italia tutta, più del Bayern sicuramente, anche se i tedeschi hanno sorpresso per i jolly che hanno da togliere fuori al momento opportuno…

      Una Samp in Champions potrebbe anche essere simpatica e da tifare come lo sono state Fiorentina e Roma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *